HOME / Cronaca / POLETTI: “GIOVANI IN FUGA? BENE, E’ MEGLIO NON AVERLI PIU’ TRA I PIEDI”. E’ BUFERA SUL MINISTRO DEL LAVORO

POLETTI: “GIOVANI IN FUGA? BENE, E’ MEGLIO NON AVERLI PIU’ TRA I PIEDI”. E’ BUFERA SUL MINISTRO DEL LAVORO

loading...

POLETTI: “GIOVANI IN FUGA? BENE, E’ MEGLIO NON AVERLI PIU’ TRA I PIEDI”. E’ BUFERA SUL MINISTRO DEL LAVORO

 

1482176093610-jpg-_i_giovani_che_vanno_all_estero__bene_tragica_gaffe_del_ministro_poletti

“Conosco gente che è andata via e il Paese non soffrirà a non averli più fra i piedi”. Il ministro del lavoro Poletti fa una gaffe micidiale, poi si scusa.

“Bisogna correggere un’opinione secondo cui quelli che se ne vanno sono sempre i migliori – ha detto a colloquio con i giornalisti a Fano -. Se ne vanno 100mila, ce ne sono 60 milioni qui: sarebbe a dire che i 100mila bravi e intelligenti se ne sono andati e quelli che sono rimasti qui sono tutti dei pistola’”.

Compresa, in un secondo tempo, l’infelicità della sua uscita, ha rattoppato come poteva. “Evidentemente mi sono espresso male e me ne scuso. Non mi sono mai sognato di pensare che è un bene per l’Italia il fatto che dei giovani se ne vadano all’estero”, ha dichiarato all’Ansa. Ma intanto la fuga dei tanti ragazzi in cerca di occupazione ha ripreso i contorni che le sono propri, quelli di una ferita che sanguina: un’emorragia di energie per il Paese. Aggravata dai dati Inps appena diffusi: boom di voucher, aumento dei licenziamenti disciplinari e diminuzione dei contratti a tempo indeterminato dell’89% rispetto al 2015.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui

Fonte clicca QUI

Altro Marco

Loading...

Guarda Anche

”Mamma ti aiuto io”. L’incidente domestico uccide la piccola in modo assurdo

”Mamma ti aiuto io”. L’incidente domestico uccide la piccola in modo assurdo Bambina di 4 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *