HOME / Cronaca / ATTACCARE LA RAGGI PER COLPIRE DI MAIO ED IL M5S: QUEST L’OBBIETTIVO DEI PARASSITI E I LORO MEDIA

ATTACCARE LA RAGGI PER COLPIRE DI MAIO ED IL M5S: QUEST L’OBBIETTIVO DEI PARASSITI E I LORO MEDIA

loading...

ATTACCARE LA RAGGI PER COLPIRE DI MAIO ED IL M5S: QUEST L’OBBIETTIVO DEI PARASSITI E I LORO MEDIA

 

 

ATTACCARE LA RAGGI PER COLPIRE DI MAIO ED IL M5S: QUEST L’OBIETTIVO DEI PARASSITI E I LORO MEDIA

“Tutti i nodi vengono al pettine”. “Quando c’è il pettine”, aggiungeva Leonardo Sciascia in Nero su Nero (Einaudi); parlava della giustizia in tempi difficili forse più di quelli odierni. Cosa avrebbe detto dell’intricata vicenda romana che vede protagonista Virginia Raggi? Il pettine della magistratura è all’opera e i nodi del malaffare oggi sono sotto gli occhi di tutti: Raffaele Marra – “sempre a disposizione” – e il costruttore Scarpellini sono in carcere. Arriverà un avviso di garanzia anche alla sindaca? Tema complesso: 1. L’accusa che ha colpito Marra (corruzione) risale ad anni lontani: Raggi che colpa ne ha? 2. La sindaca conosceva Marra da tempo, l’ha difeso e voluto come potente collaboratore, è colpevole perlomeno della sua scelta: attingere dagli uomini di Alemanno non è stato saggio, è saltata la discontinuità. Raggi ha ammesso l’errore. Basta? Se riceve un avviso di garanzia deve dimettersi?

Sono domande importanti, che, nel loro insieme, spiegano la complessità e i lati oscuri della vicenda romana. Nelle prossime ore gli imputati saranno interrogati in carcere; l’inchiesta potrebbe allargarsi, se Raggi verrà indagata – con accuse politicamente significative – dovrà dimettersi (c’è poco da valutare) e sarà dura per i 5Stelle evitare le ricadute sul Movimento: Roma è questione nazionale.
E’ questa l’altra partita, quella decisiva: da mesi si attacca la sindaca – che ha commesso errori, certo – per colpire Di Maio. Il M5S è in testa ai sondaggi: c’è occasione migliore del caos romano per demolirne l’immagine? Se i 5Stelle non sanno gestire una città, sapranno gestire lo Stato? E’ la domanda – declinata in mille modi – che circola negli editoriali di Repubblica, Corriere, Stampa, Messaggero. Eccetera. I giornaloni non parlano d’altro anche quando scrivono di Milano (“La questione Sala è delicata. Sì, però, la vicenda romana…”). E’ un infinito argomentare su Roma. Un’ossessione Roma. Un continuo e martellante e ipocrita “L’avevamo detto”. Il campione di questo stile di pensiero s’è rivelato Mario Calabresi: Repubblica ha denunciato dall’inizio e per questo “siamo stati criticati, accusati di essere partigiani, non obiettivi e di farlo per partito preso

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui

Fonte clicca QUI

Altro Marco

Loading...

Guarda Anche

SE CONDIVIDETE QUESTA GRANDE NOTIZIA, LA BOSCHI RISCHIA DI SALTARE. L’HANNO BECCATA IN PIENO.

SE CONDIVIDETE QUESTA GRANDE NOTIZIA, LA BOSCHI RISCHIA DI SALTARE. L’HANNO BECCATA IN PIENO. L’Huff …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *